Università L’Orientale: assorbente sporco in bagno durante i controlli degli ispettori

L'OrientaleNapoli L’Università L’Orientale cade sempre più nel degrado. Gli studenti non rispettano le proprie strutture e fomentano l’abbandono di oggetti come un assorbente lasciato in bagno questa mattina.

L’Orientale è una delle università storiche d’Italia. Famosissima sopratutto per l’insegnamento delle lingue straniere di tutto il mondo ed anche per gli ottimi risultati accademici di alcuni ex studenti delle sue facoltà.

Purtroppo però è anche famosa per la sua disorganizzazione ed il suo stato di degrado. I bagni sono sempre sporchi, la carta igienica è praticamente soltanto un sogno, porte rotte e tanto altro.

Questa mattina qualche studentessa ha ben pensato di lasciare lì nel bagno un assorbente usato. Non ha avuto neanche la creanza di gettarlo nella spazzatura. No, lo ha lasciato proprio sul contenitore che dovrebbe contenere i fantomatici rotoli di carta igienica.

Tutto questo è successo questa mattina, in un giorno molto particolare. Proprio a causa di questi disagi per tutta la giornata di oggi presenziano gli ispettori ministeriali che potranno entrare nelle aule durante le lezioni e interrogare studenti a caso sul funzionamento dell’università, dall’esito delle interviste dipenderà la valutazione dell’ateneo e il conseguente finanziamento.

Insomma l’università ha già suo bel da farsi. Spesso disorganizzata ed abbandonata. Ma per gli studenti questa dovrebbe essere una seconda casa, ed in quanto tale ci vorrebbe sicuramente più attenzione. In fin dei conti se verranno tagliati dei fondi a risentirne saranno gli stessi frequentatori dei cari corsi.

Potrebbe anche interessarti