Kit di igiene personale e accoglienza: il regalo di buon 2020 per i senzatetto

senzatetto, kit di igieneNapoli– A partire da quest’oggi  il Camper della Salute della Fondazione Evangelica Betania sosterà presso la Stazione Centrale di Napoli. Offrirà un servizio per portare conforto ai senza fissa dimora della città. Dialogo, sostegno e soprattutto un kit di igiene.

Non si tratta quindi di pasti caldi, coperte o maglioni di lana per affrontare l’inverno. Ma parliamo invece di kit per l’igiene che comprenderanno anche assorbenti per le donne. Ricordiamo ancora una volta che quest’ultimi, in Italia, siano classificati come beni di lusso.

Nel completo i kit offriranno a queste persone uno spazzolino, un tubetto di dentifricio, uno shampoo, del sapone, le salviettine umidificate e un deodorante.

Questo servizio avrà un continuum trattandosi di un’assistenza che perdurerà per tutto l’anno. Due volte al mese, per un totale di 24 volte nell’arco dell’anno. Infatti sarà possibile ritirare questo kit per assicurare i beni primari ai senza fissa dimora.

Quest’idea nasce da un’indagine sul territorio dei casi che si presentano al Pronto soccorso. Infatti, è emerso che queste persone trascurano le norme igienico-sanitarie elementari.

L’attività dei volontari della Fondazione Evangelica Betania non si limita alla distribuzione dei kit per l’igiene. È previsto infatti anche un momento di ascolto e di dialogo. La finalità è capire le loro esigenze e offrire informazioni utili sulle attività presenti sul territorio.

Tutto questo ha l’obiettivo di supportare la loro condizione. Saranno recapitate informazioni su servizi come: doccia; mensa; distribuzione vestiario e dormitori. Saranno inoltre fornite informazioni sugli ambulatori solidali attivi presso l’Ospedale Evangelico Betania.

Queste le parole di Cordelia Vitiello, presidente della Fondazione Evangelica Betania: “Abbiamo pensato che distribuire dei kit igienici ad hoc per i senza fissa dimora potesse essere un ausilio utile e pratico.

 “Con la presenza del Camper in diversi luoghi della città vogliamo diventare anche un punto di riferimento per gli homeless. Fornendo loro non solo i kit per l’igiene personale ma accoglienza e ascolto. In questo modo proviamo a creare una rete di rapporti sociali”.

Potrebbe anche interessarti