Medici regalano la vita ad una 65enne nella notte di Natale: salvata da epatite fulminante

Trapianto di fegatoNapoli– La notte tra il 24 ed il 25 dicembre una donna di 65 anni riceve il dono di Natale più bello di tutti, la sua stessa vita. La signora infatti era stata portata in ospedale in condizioni gravissime, ma un trapianto di fegato, con un intervento durato 12 ore ha fatto rinascere la donna.

La 65enne già malata era stata colpita da epatite acuta. Quando è giunta in ospedale aveva poche chance di vita. I medici, che hanno prontamente capito l’importanza e la velocità del malanno, hanno fatto scattare il codice rosso.

La vigilia di Natale è stata una vera e propria corsa contro il tempo. La donna che combatte contro la sua stessa vita, ed i medici che attraversano mezza Italia, fino a Milano per recuperare un fegato nuovo.

Una corsa che però hanno saputo vincere tutti insieme, dalla donna alle quattro equipe messe a disposizione per lei. Un lavoro di squadra che inorgoglisce anche il direttore del dipartimento trapianti, Ciro Esposito.

Queste le sue parole riportate da Il Mattino: “Grazie ad un importante lavoro di squadra è stato possibile portare a termine con successo un’operazione estremamente rischiosa.

Anche Giuseppe Russo, direttore sanitario, interviene sul tema a distanza di una settimana dall’intervento: “A distanza di una settimana dall’operazione le condizioni cliniche appaiono soddisfacenti. La speranza di tutti noi è che con l’andare dei giorni si arrivi a poter considerare la paziente del tutto fuori pericolo.”

Insomma un’altra importante vittoria per la Sanità in Campania dopo il primo intervento avvenuto con una laparoscopia 3D di  pochi giorni fa.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più