Arte e canto contro la dispersione scolastica: parte il secondo ciclo del progetto FA.CE

Dispersione scolasticaNapoli– Sabato 18 gennaio partirà il secondo ciclo del progetto FA.CE, a Ponticelli, che lotta contro la dispersione scolastica. Il programma previsto è aperto ai bambini dai 0 ai 6 anni.

Il primo ciclo ha avuto un grande successo con una partecipazione di cento persone tra bambini, genitori e nonni (accompagnatori). A partire dallo scorso ottobre e fino a dicembre, il progetto ha avuto luogo ogni sabato.

Per altri tre mesi, fino al 28 marzo, adulti e piccini avranno l’opportunità di divertirsi con le tecnologie digitali e il piacere di sognare attraverso la lettura e il canto. Oppure scoprire la scienza e il magico mondo della carta.

Sono tre i percorsi: il primo è quello digitale; poi esplorazione e narrazione ed infine quelli espressivi e scientifici. Questi percorsi sono stati scelti per cercare di fornire al bambino delle basi artistiche ed alternative per prepararsi all’apprendimento scolastico.

Gli spazi sono stati pensati e allestiti per accogliere al meglio le persone e offrire loro delle occasioni di confronto In questo modo si cerca di riallacciare il rapporto tra genitori e figli spesso trascurato nella frenesia della quotidianità. I laboratori sono quindi l’occasione per costruire la giusta relazione tra bambini e genitori e nonni in una serie di attività ognuna delle quali affidata a esperti e docenti.

Purtroppo la dispersione scolastica è un argomento molto delicato e in continua espansione sul nostro territorio. In particolare nelle periferie napoletane. Una vasta gamma di questi incontri potrebbe sensibilizzare le famiglie a non perdere l’amore per la scuola.  Ricordare inoltre quanto questa sia importante per la crescita, non solo scolastica, ma soprattutto umana, dei bimbi.

Per l’iscrizione al percorso gratuito è possibile rivolgersi alla segreteria attraverso i numeri 3348471536 e al 3367244780.

Potrebbe anche interessarti