Pasquale muore di lavoro: è napoletano l’operaio ucciso da un braccio meccanico

pasquale marigliano morto ancona
Immagine di repertorio

Ancona – È napoletano l’operaio morto questa mattina a causa di un incidente sul lavoro. Si tratta di Pasquale Marigliano, 49 anni, residente a Casavatore. L’uomo è stato colpito dal braccio meccanico di un bob cat, un errore fatale compiuto da un collega che manovrava il mezzo.

Il fatto è successo a Camerano, nel cantiere per la realizzazione del nuovo ospedale di Ancona Sud-Inrca. Nonostante i soccorsi giunti in maniera immediata per Pasquale Marigliano non c’è stato nulla da fare: il personale del 118 ha potuto soltanto constatare il decesso.

L’uomo, secondo le informazioni giunte fino ad ora, indossava il regolare casco protettivo. L’impatto sarebbe stato però troppo forte, considerato anche il peso del braccio meccanico. Sul posto sono giunti i carabinieri, che hanno interrogato il collega manovratore, in evidente stato di choc. Per ora risulta l’unico soggetto indagato per omicidio colposo. Si tratta di un ragazzo di 29 anni, albanese, residente in zona. Gli inquirenti hanno ascoltato anche le persone presenti nel cantiere al momento della tragedia. La salma è a disposizione dei magistrati che hanno disposto l’autopsia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più