Sandro Ruotolo candidato al Senato, appoggiato all’unisono da PD e de Magistris

 

Sandro RuotoloNei giorni scorsi il PD e tutta l’area Dema, ha appoggiato la candidatura del giornalista Sandro Ruotolo per le suppletive al Senato. Un momento importante quindi per il Sindaco Luigi de Magistris che fa dietrofront e si allea con la sinistra.

L’ultima settimana è stata molto movimentata in politica grazie alle elezioni suppletive per i due posti vacanti al Senato. Due poltrone che verranno assegnate a Napoli e a Roma.

Si pensava che lo stesso Luigi de Magistris potesse candidarsi alle elezioni, ma egli ha risposto pubblicamente che non avrebbe mai e poi mai lasciato la carica di Sindaco di Napoli.

In tutto questo frastuono il Movimento 5 Stelle aveva avviato sulla piattaforma Rousseu delle primarie per eleggere il proprio candidato. Il vincitore è stato quindi Luigi Napolitano.

LEGGI ANCHE
Video. De Magistris a Cartabianca: "Stiamo contenendo bene il contagio. Napoli città responsabile"

La risposta della sinistra, unita a De Magistris in questo frangente, è stata quella di schierare in campo addirittura uno come Sandro Ruotolo. Grande professionista e grande giornalista, tra i più conosciuti del panorama campano e nazionale, soprattutto grazie alla sua lotta alle attività mafiose.

Sandro Ruotolo è quindi una figura di spicco che potrebbe far decollare il rapporto tra PD e de Magistris. Per iniziare la sua campagna si è affidato ad uno dei pallini della politica del sindaco, ovvero ai lavoratori della Whirlpool.

Ha voluto mostrare tutto il suo sostegno, appoggio e tutta la solidarietà per questi operai che hanno avuto tanti problemi. Sandro Ruotolo crede ed ha sempre creduto proprio in queste aziende napoletane in quanto imprese che sanciscono un lavoro sano che contrasto ancora una volta l’illegalità mafiosa.

LEGGI ANCHE
Arriva la bonifica a Bagnoli: iniziati i lavori nell'ex Italsider con 25 anni di ritardo

Insomma il giornalista oltre ad avere un grande ruolo in questa sezione politica delle elezioni suppletive, potrà essere anche l’ago della bilancia per il futuro di Napoli e della Campania stessa. Soprattutto in vista delle elezioni cittadine del prossimo anno.

Potrebbe anche interessarti