Scuole senza riscaldamenti: ragazzi costretti a studiare al freddo per colpa del Comune

Scuole Marano

A Marano di Napoli 3 scuole rimarranno senza riscaldamenti per non aver pagato le bollette del gas. Si prevede un periodo duro per gli studenti che saranno costretti ad indossare giacche durante le ore di lezione.

Le scuole in questione sono “Giancarlo Siani“, “Paolo Borsellino” e “Carlo D’Azeglio“. Tutti istituti del comune di Marano di Napoli.

Il motivo di tutto ciò deriva dal mancato pagamento da parte del comune, sulla bolletta del gas di Enel Energia. A quanto pare dovrebbe trattarsi di un equivoco, ma nel frattempo i ragazzi geleranno. L’equivoco sarebbe dovuto in seguito al subentro di Enel Energia ad un’altra azienda di fornitura gas.

Il presidente dello sportello del cittadino di Marano, Avv. Beniamino Esposito,  sta monitorando la situazione delle scuole assieme ai genitori dei bambini dei plessi interessati dal disagio creatosi circa la questione della mancanza di riscaldamento.

Si spera quindi di risolvere la cosa in maniera pacifica, ma se il tutto dovesse prolungarsi, allora i genitori dei ragazzi si stanno già organizzando per protestare con delle manifestazioni preso gli uffici comunali e chiederanno la chiusura delle scuole.

Anche il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli sollecitato dai genitori è intervenuto sulla vicenda. Queste le sue parole: “Sono basito, è inaccettabile che un’amministrazione comunale non riesca a garantire neanche i servizi di base, che non riesca a tutelare i bambini e le scuole. La situazione deve sbloccarsi in pochissimo tempo, i bambini non possono stare al freddo, rischiano di ammalarsi.

Potrebbe anche interessarti