Napoli, giubbotti per chi è in difficoltà: grucce in città per aiutare i bisognosi

Napoli– Questa mattina è stata presentata un’idea innovativa a Palazzo San Giacomo che riguarda i senza fissa dimora e chiunque ne abbia più bisogno. Si tratta della donazione di appendiabiti per conservare i propri giubbotti.

Passeggiando per strada spesso ci imbattiamo in persone che non hanno una casa e che hanno quasi sempre gli stessi indumenti perché non hanno nessun posto dove poter lasciare un ricambio.

Ecco allora che nasce l’idea da parte dell’associazione N’Sea Yeat. Tale associazione, tramite una campagna di sensibilizzazione sulla plastica, ha costruito una grande quantità di appendiabiti.

Queste grucce saranno apposte in alcuni centri o comunità. La prima di queste è la comunità di Sant’Egidio a Gianturco tra poco meno di 10 giorni. L’iniziativa infatti prenderà piede mercoledì 19 febbraio.

Insomma si tratta di un progetto che sostiene l’ambiente, ed al contempo offre un concreto aiuto ai senza fissa dimora. Sarà quindi più facile poter donare un cappotto, o un qualsiasi indumento. Ora potranno essere conservati nel migliore dei modi.

Sulla questione è intervenuta l’assessore Menna. Queste le sue parole riportate da Repubblica:”Saranno attaccappanni itineranti si possono lasciare abiti in ottime condizioini e le persone difficoltà potranno prenderli lasciando a loro volta un biglietto o un pensierino per chi ha donato”.

Potrebbe anche interessarti