15enne ucciso da carabiniere: aveva già fatto una rapina prima

Napoli– Secondo le ultime notizie riguardanti il ragazzino di 15 anni ucciso dal carabiniere la notte tra sabato e domenica, aveva precedentemente effettuata un’altra rapina.

Gli ultimi due giorni i social sono stati assaliti dalla notizia del carabiniere che ha sparato al 15enne dopo che questo aveva tentato di rubargli il Rolex. I colpi d’arma da fuoco hanno stroncato la vita di questo giovane ed il web si è diviso tra chi “ha fatto bene, era un delinquente“, e “Spararlo è esagerato“.

Fatto sta che gli inquirenti hanno trovato nella tasca della vittima un altro orologio, un Rolex anche in questo caso, oltre che una catenina. Sembrano a tutti gli effetti i risultati di una rapina andata a buon segno. Probabilmente pensava che quella sera tutto gli andasse bene ed ha provato a guadagnarsi il secondo bottino.

Il ragazzo è così piombato verso il militare che era in compagnia della sua fidanzata. Il Rolex dell’uomo facente parte delle forze armate ha dato il LA al malintenzionato.

Non poteva però sapere che si trattasse di un militare e soprattutto non poteva sapere che questi era armato. La vicenda, come sappiamo, è terminata nel peggiore dei casi, con la morte del ragazzo e le conseguenze in ospedale.

Potrebbe anche interessarti