Napoli, donna muore massacrata di botte: le è stata spappolata la milza

violenza donna, San ValentinoNapoli Non c’è stato più nulla da fare per una donna di 39 anni deceduta in seguito ad alcuni maltrattamenti nelle mura domestiche. Di origine ucraina la donna era stata ricoverata all’ospedale Vecchio Pellegrini il 20 febbraio in seguito ad una pesante aggressione che le aveva causato lo spappolamento della milza.

I danni riportati in seguito all’aggressione sono stati da aggiungere ad altri problemi fisici piuttosto gravi di cui la donna già soffriva.

Arrivata al pronto soccorso dell’ospedale napoletano insieme alla madre, erano piuttosto lampanti ai sanitari i segni di violenza subita. I Carabinieri intervenuti sul posto hanno provveduto a raccogliere la sua testimonianza per arrivare a far luce sull’identità dell’aggressore, successivamente individuato dai militari. La donna ha dichiarato di aver già subito percosse.

Aggravatasi nella notte tra il 29 febbraio e il 1 marzo, è deceduta a causa di un’emorragia interna negli stessi istanti in cui il pronto soccorso del suddetto ospedale veniva vandalizzato dai familiari di Ugo Russo, il giovane ucciso da un carabiniere in borghese durante un tentativo di rapina.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri della Compagnia Centro.

Potrebbe anche interessarti