Coronavirus: a Mugnano 3 casi. Ieri è deceduto il più anziano

coronavirusA Mugnano di Napoli aumentano i contagi. Sono 3 le persone risultate positive al Coronavirus e ieri una di loro è deceduta. Si tratta del più anziano, mentre gli altri due sono suoi familiari.

I casi in Italia tenderanno ad aumentare, ma non per questo dobbiamo spaventarci, come ha detto il premier Conte ieri sera. Il numero dei positivi infatti continuerà a crescere, sarà solo tra due settimane che, si spera, di verificarne un significativo arresto.

La quarantena infatti non può apportare dei cambiamenti dell’immediato, il periodo di incubazione del Coronavirus infatti si aggira intorno alle due settimane, serve del tempo per avere dei risultati concreti.

Questo discorso ovviamente vale anche per Mugnano dove aumenta il numero dei contagiati. Intanto si cerca di ricostruire le dinamiche delle 3 persone per verificare altri eventuali contagi che sarebbero potuti avvenire nei giorni scorsi.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Intanto importanti novità arrivano dai medici napoletani che sembrerebbero aver trovato una cura importante per il virus. Si tratta di un farmaco utilizzato per l’artrite.

I pazienti curati con questo metodo stanno avendo ottime reazioni. Per questo motivo il farmaco e la cura saranno adottate in tutto il Paese.

Potrebbe anche interessarti