Gerry Scotti si scusa con i napoletani: “Ho letto il testo scritto dagli autori”

gerry scotti commossoIl conduttore di Striscia la Notizia, Gerry Scotti, è intervenuto a Radio Kiss Kiss per rispondere alle accuse a lui dirette dal popolo napoletano durante il servizio “La figuraccia di Paolo Ascierto”, sul tema del farmaco utilizzato nella cura del Coronavirus.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

L’amato personaggio televisivo ha scaricato la colpa sugli autori del programma di Mediaset. Gerry Scotti, secondo quanto dichiarato da lui stesso, si sarebbe limitato a leggere le note di chi lavora dietro le quinte. Scotti crede inoltre che il comportamento del medico napoletano sia stato esemplare e da signore, per il fatto che non ha risposto a tono al professor Galli di Milano.

Queste le dichiarazioni di Gerry Scotti rilasciate a Radio Kiss Kiss: “Noi non facciamo il tifo per nessuno, facciamo solo satira. Ho letto il testo scritto dagli autori, non ne rispondo personalmente ma dovete renderne conto agli autori. Se volete il mio parere da telespettatore Ascierto è stato zitto e si è dimostrato un signore. L’altro voleva fare il primo della classe, quando si poteva fare un passo indietro.”

Il conduttore ha tentato quindi di giustificare le frasi per cui il web si è infuriato. In tantissimi hanno mandato minacce di morte sia a Striscia la Notizia che a tutti i prodotti di cui Gerry Scotti è testimonial. Episodi da condannare e che vanno oltre il buon senso.

Potrebbe anche interessarti