Coronavirus a Napoli: raccolti quintali di cibo per chi è in difficoltà

raccolta cibo coronavirus napoliQuando il bisogno chiama i napoletani rispondono. È immenso il cuore partenopeo e non si ferma davanti a nulla, neanche davanti alla pandemia di coronavirus che ha messo in ginocchio la Lombardia e minaccia anche le altre regioni, compresa la Campania. Saranno fondamentali i prossimi giorni per capire se le misure messe in atto funzionano o meno. Così un gruppo di amici delle Case Nuove, una zona del quartiere Mercato, si è adoperata per una raccolta di cibo da destinare alle famiglie più bisognose che in questo momento stanno sentendo ancora di più gli effetti del blocco delle attività economiche.

L’iniziativa è di Francesco Russo e alcuni amici che oggi, a partire dalle 15:00, hanno distribuito nei pressi de Il Ciottolo a via Vespucci (via Marina) quintali di generi alimentari raccolti grazie alla solidarietà di commerciati e persone comuni. Anche due giorni fa, domenica 22 marzo, vi era stata un’analoga distribuzione ripetuta a causa dell’enorme partecipazione della cittadinanza.

Il tutto si è svolto e si sta svolgendo nel rispetto di tutte le direttive imposte dalle Autorità, osservando le regole in maniera di igiene, la distanza di sicurezza e le norme per evitare il contagio. In una delle dirette pubblicate su Facebook da Francesco Russo, infatti, costui riferisce che una volante si è fermata per controllare e, constatato che tutto era in regola, è andata via. Oltre a frutta, verdura e casse d’acqua ci sono buste già confezionate con pasta, olio, riso e tanto altro.

Potrebbe anche interessarti