Coronavirus. Fabio Cannavaro dona 30mila mascherine al Cotugno

Coronavirus Fabio CannavaroIl Campione del Mondo del 2006 Fabio Cannavaro ha donato 30mila pezzi tra mascherine e respiratori all’Ospedale Cotugno di Napoli, per fronteggiare l’emergenza del Coronavirus.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

Il pallone d’oro del 2006 vive ormai da anni in Cina per proseguire la sua carriera da allenatore. Sa cosa significa vivere una situazione delicata come questa: nel grande paese asiatico l’hanno vissuta prima di noi. Per questo motivo ha deciso di supportare Napoli, la sua città, donando una grande quantità di mascherine e respiratori.

Queste le parole di Fabio Cannavaro a Radio Marte:“Io sono tornato da Dubai, da lì sono andato a Hong Kong. Poi sono entrato in Cina dalla città più vicina e per superare la dogana ci ho messo tre 3 ore, nelle quali mi hanno controllato 6-7 volte.

LEGGI ANCHE
Coronavirus: secondo alcuni esperti il famoso picco potrebbe essere domenica

“Arrivati a casa ci aspettava la polizia, e ci hanno controllato nuovamente la temperatura. Il giorno dopo ci hanno fatto il tampone. Ci hanno analizzato il telefono, con un’app che ti dice dove sei stato negli ultimi 14 giorni. In Italia stiamo ancora a carta e penna, condivido le idee di De Luca.

La gente deve stare a casa, è l’unico modo per non far collassare gli ospedali e se per farlo serve l’esercito ben venga. Il virus non si deve diffondere, più la gente entra in contatto con esso più è facile che prosegua il contagio.”

Potrebbe anche interessarti