Coronavirus. Sindacato dona 400 mascherine alla polizia: “Tutelano la vita dei cittadini”

Coronavirus poliziaNapoli– Il Sindacato UPL ha donato 400 mascherine agli agenti di Polizia che ogni giorno controllano le strade della città per non vanificare gli effetti della quarantena sul Coronavirus.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

Il ruolo degli agenti di polizia in questi giorni è fondamentale. Grazie a loro sono scattate ben 115 mila denunce di violazione del decreto anti Coronavirus. Questo significa che 115 mila persone non hanno ben chiara la gravità della situazione.

Molti poliziotti però sono in strada senza strumenti adeguati. Spesso mancano di mascherine. A ciò è dovuta la scelta del Sindacato che così ci ha tenuto a sostenere una categoria che ogni giorno mette a rischio la proprio incolumità.

LEGGI ANCHE
Viola la quarantena per comprare le sigarette o andare a lavoro: Tar della Campania dà ragione a un avvocato

Queste le parole di Roberto Massimo, Segretario Generale del Sindacato UPL Sicurezza Napoli: “Acquistate 400 mascherine per agenti di Polizia. Altre 580 donate dalla azienda Corsair S.R.L.”

“La Segreteria Provinciale U.P.L. Sicurezza Napoli ha stabilito di spendere i soldi del sindacato facendo qualcosa di importante per i lavoratori. Il giusto ringraziamento per quello che gli agenti di Polizia producono a tutela della vita dei cittadini, delle nostre famiglie e a garanzia delle istituzioni.

“Abbiamo acquistato 400 mascherine facciali. Comprendiamo che non sono molte, ma in attesa che vengano distribuite le 500 FFP2, 200 FFP3 e 400 chirurgiche promesse dalla Direzione Centrale di Sanità, questo acquisto rappresenta un modo per essere vicini ai nostri agenti.

“A queste si aggiungono le 580 mascherine donate dall’azienda Corsair S.R.L. all’Ufficio Sanitario Provinciale di Napoli per la Polizia di Stato.”

Potrebbe anche interessarti