Coronavirus. Scatta il Fondo Comunale di Solidarietà: “Napoli mostra un gran cuore”

Coronavirus carrello spesaNapoli – Scatta il Fondo Comunale di Solidarietà per contrastare i danni economici del Coronavirus. De Magistris mette sul piatto un milione di euro a cui vanno aggiunti altri 7 della Protezione Civile.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

Il Coronavirus oltre a mietere tante vittime infatti sta causando dei grossi danni economici. Trasformando così la fame in un terribile problema. Per questo motivo de Magistris ha deciso di utilizzare 1 milione di euro prelevato dal fondo di riserva delle casse del Comune di Napoli. Potrà essere finanziato anche con donazioni spontanee di singoli cittadini e soggetti collettivi attraverso versamenti su un conto bancario dedicato.

LEGGI ANCHE
De Magistris alle strutture alberghiere: "Ospitate medici e donne vittime di violenza"

Nei prossimi giorni gli interessati presenteranno la domanda autocertificata secondo un modello disponibile in rete o presso i Caaf convenzionati. Le procedure di controllo saranno trasparenti e rapidissime e si sta operando perché il riconoscimento dell’aiuto avvenga in tempi brevissimi.

Queste le parole del Sindaco Luigi de Magistris: “La città considera lo stanziamento governativo come un primissimo intervento da rimpinguare rapidamente perché le esigenze sono enormi. Per questa ragione il beneficio in generi alimentari di prima necessità riguarda un intervento di tre settimane. Poi bisogna andare oltre“.

Il vicesindaco Enrico Panini e l’assessore alle Politiche Sociali Monica Buonanno invece aggiungono:”Ancora una volta Napoli mostra il suo grande cuore. L’Amministrazione istituisce il Fondo Comunale di Solidarietà. Risorse pubbliche e donazioni da privati per aiutare i cittadini. Con questa decisione i cittadini napoletani avranno uno strumento per dimostrare il grande cuore.

L’Amministrazione è vicina a chi sta vivendo maggiormente una crisi imprevista ed inaspettata. Nei prossimi giorni, tramite apposita manifestazione di interesse, individueremo degli operatori economici del territorio. Saranno preposti alla vendita dei generi di prima necessità convenzionati con il Comune.

“A loro chiediamo fin da ora di applicare sconti sui prodotti alimentari. Siamo soddisfatti di poter aggiungere questa iniziativa alle tante altre già attivate dall’Amministrazione.

LEGGI ANCHE
De Magistris rimette la bandana per le elezioni, da tempo non pensa più a Napoli

Potrebbe anche interessarti