Coronavirus, maestra dona cibo e fa lezione dal balcone: “Bisogna guardarsi negli occhi”

Coronavirus maestraNapoli – Durante questa emergenza da Coronavirus, una maestra dei Quartieri Spagnoli illumina le menti dei propri studenti dai balconi.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

Se è vero che le scuole stanno facendo di tutto per mettere a disposizione gli strumenti (ipad, computer) per poter seguire le lezioni in via telematica, dall’altro lato è vero anche che le lezioni frontali sono tutt’altra cosa.

Il contatto con gli altri bambini, lo sguardo della maestra e tante altre cose, non sono ripercorribili dalle lezioni fatte da casa. La scuola non è solo la mera lezioncina di storia o matematica, ma crescita personale del bambino che si avvia a conoscere il mondo.

Tutto questo manca ed è proprio ciò che vuole restituire maestra Angela ai propri studenti mentre ne approfitta per distribuire beni di prima necessità alle famiglie in difficoltà.

Queste le parole della maestra Angela Parlato, riportate da Il Mattino: “Per me gli studenti sono del mondo non di questo o di quell’insegnante. Un bambino mi ha chiesto cosa fosse una centrale idroelettrica e spiegandogli come funzionasse la dinamo di una bicicletta che permetteva il funzionamento delle luci mi ha detto: “mo aggio capito”.

Sulla questione internet: “Quando posso chiedo alle persone di condividere i wi-fi con i propri vicini, in modo da permettere a tutti di avere una finestra sul mondo e di comunicare. A Molti bambini mancano gli I-pad ed i computer, per loro le lezioni a distanza sono davvero difficili. A quell’età il rapporto umano non può essere sostituito da un computer, c’è bisogno di guardarsi negli occhi.”

Potrebbe anche interessarti