Elena Biggioggero si scusa coi napoletani. Bortone: “Una frase infelice può scappare”

elena biggioggero scuseElena Biggioggero si è scusata. La giornalista di Agorà ieri mattina era collegata in diretta da via Luca Giordano al Vomero, per documentare la situazione coronavirus a Napoli. Durante il servizio è stata suo malgrado protagonista di alcuni episodi infelici, come l’aver posato la mano sulla spalla del medico intervistato, avvicinandosi a lui fino a sfiorarlo e senza mascherina, ma soprattutto per la frase: “Ecco, non siamo fortunati in realtà perché in questo momento non c’è nessuno ma fino a pochi minuti fa c’era un passaggio intenso”.

La Biggioggero aveva infatti sostenuto che ci fosse, fino a pochi minuti prima, un traffico intenso di furgoncini in un’area pedonale, un’evidente imprecisione perché via Luca Giordano non è interamente pedonale ed infatti la telecamera aveva inquadrato la sua parte asfaltata, quella dove è consentito il passaggio alle auto, che tra l’altro in quel momento era deserta.


Stamattina la conduttrice Serena Bortone ha ricordato l’episodio affermando rivolgendosi a Elena Bigioggero: “Hai usato una frase un po’ poco felice, non era tua intenzione offendere nessuno, no Elena? Siamo in diretta tutte le mattine, due ore al giorno, una frase infelice può scappare a tutti”. La giornalista – stavolta con la mascherina ben indossata – da Napoli risponde: “Assolutamente sì, io mi scuso. Grazie per avermi dato l’occasione, mi scuso sinceramente”. La puntata poi prosegue parlando della solidarietà di Napoli ai tempi del coronavirus: “In questa città che è così generosa, che è generosa da sempre, e in epoca Covid – va detto – ancora più di sempre”, afferma Elena Biggioggero introducendo il servizio sulla maestra Angela e il suo doposcuola alternativo ai Quartieri Spagnoli.

Potrebbe anche interessarti