Napoli tutela i turisti: albergo dispone test sierologici per clienti e personale

Hotel RomeoA Napoli le strutture alberghiere iniziano a conformarsi alle vicissitudini legate al Coronavirus. Tra queste, il noto hotel Romeo ha fatto predisporre un presidio sanitario all’interno della propria struttura.

Tanti settori devono essere rivisti in maniera differente rispetto al periodo precedente la pandemia, ed il turismo è uno di questi. Il mondo sta cambiando e bisogna adattarsi per andare avanti. Una delle più gravi conseguenze della pandemia è il crollo del settore turistico. Oltre alla quarantena e alle scelte governative di aprire le frontiere, in tutti i cittadini vi è la paura intrinseca di spostarsi.

L’hotel Romeo ha voluto proprio contrastare questa paura infondendo maggiore sicurezza ai propri clienti, ma anche allo staff che ogni giorno si prende cura della struttura. Il progetto, infatti, entra a far parte dei servizi ad alto valore che l’hotel mette in atto per far fronte a questo momento, con un test gratuito e un presidio medico all’interno dell’hotel stesso.

ROMEO Special Care” prevede il test immunocromatografico gratuito e obbligatorio per tutti gli ospiti e per lo staff e un presidio sanitario in hotel, a supporto dell’ospite, in qualsiasi momento. Questo presidio, il “ROMEO Medical Point”, è collocato in uno spazio appositamente predisposto all’ingresso della struttura.

Il presidio sanitario accoglierà quindi gli ospiti che all’arrivo in hotel dovranno sottoporsi al test. I clienti potranno scegliere se eseguire il test prelevando una sola goccia di sangue da un dito, oppure dal siero ottenuto da un prelievo endovenoso. Insomma, gradualmente si tenta di ripristinare la normalità, tutelando il più possibile i viaggiatori per far a tornare a girare il motore dell’economia: il turismo.

Potrebbe anche interessarti