L’Antica Pizzeria da Michele compie 150 anni: è il tempio della Pizza Napoletana

pizzeria-da-michele-napoliL’ Antica Pizzeria da Michele compie 150 anni e inaugura una mostra virtuale sul proprio sito. Ma qual è la storia di questa pizzeria? Come è riuscita a diventare una delle migliori pizzeria di Napoli e ad esportare il marchio in tutto il Mondo?

L’antica Pizzeria da Michele, per Napoli è il punto di incontro tra tradizione e innovazione, esperienza e passione.
Una pizzeria in cui mangiando la migliore Margherita del mondo, vivrete il fascino di un presepe in frenetico movimento. Il nostro segreto? La semplicità e l’amore per la tradizione. Con solo due pizze sul menù a garanzia di qualità, ricerchiamo da più di cent’anni i sapori del passato. Si legge questo nella home del sito della pizzeria.

LEGGI ANCHE
50 Top Pizza 2018, Napoli stravince: le migliori pizzerie d'Italia sono napoletane

MA CHI È MICHELE?

Michele Condurro è colui che ha dato il via all’attività, l’uomo che ha incarnato più o meno consapevolmente, la filosofia della pizza napoletana, era di piccola statura e di umili origini.

Sempre sul sito si legge che, aveva uno sguardo acuto e il sorriso malizioso,una persona particolare, particolare per il suo carattere, per la sua vita ma soprattutto per il modo in cui lavorava e considerava il proprio mestiere.Michele era semplicemente un ‘fanatico’ della pizza. Icona dell’arte della pizza. Questo era Michele, capostipite della famiglia di pizzaioli che dal 1870 ha fatto della pizza napoletana il proprio stile di vita.

Michele Condurro, figlio di Salvatore, perfezionò l’arte familiare imparandone i segreti dai famosi maestri di Torre Annunziata esperti nella lavorazione della pasta e della cottura della pizza.

LEGGI ANCHE
L'attore americano David Moscow presso L’Antica Pizzeria da Michele per un documentario

Michele apri la prima pizzeria nel 1906 laddove sorge la nuova palazzina dell’ospedale Ascalesi, la cui costruzione costrinse Michele a cambiare sede. Nel 1930 infatti, la pizzeria fu spostata nell’attulae locale di Via Cesare Sersale, definito da molti esperti e giornalisti “il tempio sacro della pizza”.

E DOPO MICHELE?

A prendere in mano la pizzeria e a continuare la tradizione di famiglia furono i tre figli di Michele: Salvatore, Luigi e Antonio. Insieme, i tre fratelli hanno portato avanti la tradizione insegnatagli dal padre, recependo al meglio i suoi insegnamenti approfondendone l’arte e creando una continuità. Ora i due amministratori sono Antonio e Michele Condurro, rispettivamente figlio e nipote di Michele Condurro. L’unico dogma della pizzeria è quello di non creare “papocchie” come le definiva Michele Condurro, cioè pizze al di fuori della Margherita e della Marinare, le due classiche pizze napoletane.

LEGGI ANCHE
L'Antica Pizzeria da Michele trionfa anche all'estero: vince il London Pizza Festival

L’ANTICA PIZZERIA DA MICHELE OGGI

L’Antica Pizzeria da Michele continua oggi ad essere una delle principali pizzeria della città, un ritrovo per gli amanti della buona pizza,un simbolo del quartiere e della città di Napoli, ma non solo. Infatti il marchio della pizzeria è sbarcato in alcune città italiane come Roma e Milano, ma anche all’estero arrivando a Londra e per sino a Los Angeles.

Il segreto? La qualità e l’amore per il proprio mestiere.

Potrebbe anche interessarti