Un sorriso per i bambini del Santobono: ABIO dona 37.200 pacchi di figurine

ABIO Napoli SANTOBONOÈ ormai una verità assodata quella riguardante gli effetti positivi di un ambiente colorato, accogliente e sereno sulla salute degli esseri umani. Ciò vale ancora di più per i bambini, per i quali l’esperienza dell’ospedalizzazione può essere vissuta in maniera molto complicata. È dunque importante stare vicini ai piccoli pazienti, farli giocare, sorridere, così che possano essere più sereni e rispondere meglio alle cure.

In questa ottica si inserisce l’attività di ABIO Napoli (Associazione per il Bambino In Ospedale), che opera nella nostra città da venti anni. Costretti a interrompere le iniziative dal vivo a causa dell’emergenza coronavirus, i volontari ora sono tornati consegnando al Santobono 37.200 pacchi di figurine e 80 album degli “Amici Cucciolotti”, donati all’associazione dalla Pizzardi Editore.

LEGGI ANCHE
Mostra d'Oltremare, 7 maggio: concerto di beneficenza per i bambini del Santobono

Il materiale è stato consegnato ieri, venerdì 22 maggio, alle Caposala previa autorizzazione dalla direzione sanitaria del Santobono. Un gesto che ha fatto felici i bambini: uno è stato sentito gioire “come se avesse segnato un goal Maradona”. In attesa del rientro definitivo, ancora non possibile sempre per motivi legati all’emergenza Covid, i volontari di ABIO Napoli continuano a tenere un contatto coi piccoli pazienti grazie all’iniziativa social “ABIO anche da lontano”.

Uno dei modi per sostenere ABIO Napoli è quello di donare il 5×1000, inserendo nella dichiarazione dei redditi, all’interno del riquadro con la dicitura “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…”, il codice fiscale di ABIO Napoli 94202690635.

LEGGI ANCHE
Bambini intossicati da prosciutto, l'audio virale su WhatsApp. Il Santobono: "È un fake"

Potrebbe anche interessarti