De Magistris propone di spostare la movida: “Portiamo i ragazzi al centro direzionale”

Luigi de MagistrisNapoli Luigi de Magistris apre alla possibilità di spostare la movida dei giovani in aree meno abitate come l’ex area Nato o il Centro Direzionale. L’idea nasce dalla volontà di evitare gli assembramenti, che ovviamente in luoghi aiutati sono più frequenti. Spostare la movida in zone più aperte potrebbe essere una soluzione interessante per venire incontro al mondo giovanile.

In questo modo infatti i ragazzi potrebbero stare in giro fino a quando vogliono perché non ci sarebbe più l’obbligo di chiusura dei bar alle ore 23:00, come chiede de Magistris da tempo.

Questa idea inoltre avvantaggerebbe notevolmente queste aree per scopi diversi. Il centro direzionale oltre agli uffici infatti avrebbe lo spazio e le condizioni necessarie per ospitare i giovani anche la sera. La proposta è stata fatta, ora la palla balza al Presidente della Campania Vincenzo De Luca. I giovani attendono una sua risposta.

Queste le parole di Luigi de Magistris a Teleclub: “Giovani e movida a Napoli? Questa è la prova che il lanciafiamme non funziona, se era efficace doveva funzionare sia nella fase 1 che nella fase 2. Noi dobbiamo responsabilizzare le persone. Dobbiamo dire riprendiamo le nostre attività ma dobbiamo stare attenti. Eviterei decisioni che sono punitive in maniera inutile e tendono a colpevolizzare il cittadino.

Secondo alcuni si fa meglio a chiudere posti e ridurre gli orari di apertura. Secondo me, per evitare la concentrazione delle persone tutte allo stesso posto.

Noi dobbiamo provare ad aprire tutto ciò che si può aprire portando attrazione dove ora la gente non va, per esempio al Centro direzionale o all’ex area Nato. Dove non ci sono abitazioni si può protrarre l’orario di apertura fino al mattino, nelle altre zone ritornare agli orari pre-covid“.

Potrebbe anche interessarti