Napoli, arrestato latitante del clan Cuccaro-Andolfi. Era nascosto in un armadio

Marano carabinieri antimafiaColpo duro inferto al clan Cuccaro-Andolfi di Barra, quartiere di Napoli. I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno arrestato Ciro Imperatrice, detto anche “Brutolino” o “Brodolino”. Ritenuto personaggio di spicco del clan suddetto, era latitante dall’ottobre 2019.

L’uomo era stato condannato a 2 anni e 5 mesi di reclusione con l’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso. I militari lo hanno sorpreso mentre dormiva nell’armadio della sua abitazione di Cupa Rubinacci. A riferirlo è l’Ansa.

Arresto questo che arriva a seguito di una tumultuosa indagine, condotta abilmente dai Carabinieri. Imperatrice è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

Come dicevamo prima viene inferto un durissimo colpo al clan: uno dei suoi personaggi leader del clan dovrà scontare dopo quasi un anno la sua pena.

Potrebbe anche interessarti