Stop agli aperitivi “vista funerale” a Santa Chiara: tolti tutti i tavolini dal sagrato

Fine degli aperitivi nel sagrato della chiesa di Santa Chiara. Lo ha annunciato Antonio Pariante del comitato di Porto Salvo. Fu proprio lui giorni fa a pubblicare sulla sua bacheca Facebook una foto con un carro funebre e di fianco i tavolini disposti. Secondo quanto riporta il Corriere del Mezzogiorno, sono stati sgomberati tutti i tavolini che consentivano alle persone di gustarsi un aperitivo ammirando la bellezza della celebre chiesa.

Il titolare di un bar vicino aveva avuto l’idea di posizionare tavolini e sedie nel sagrato, evidentemente pensando di essere nel giusto occupando quello spazio.

Non abbiamo condotto nessuna battaglia, laddove è suolo pubblico e ottieni un permesso, non abbiamo diritto di intervenire. Però in tanti si sono lamentati e insomma più che una nostra vittoria, è quella della città” . Queste le parole di Padre Giovanni Paolo, francescano e parroco guardiano della chiesa.

Grazie all’intervento della municipalità, attraverso Francesco Chirico si è potuti arrivare ad un incontro con il titolare del bar, il quale credeva che non superando i 15 metri non fosse necessaria l’autorizzazione. Invece non è stato così, essendo comunque obbligato ad averla.

Ma come è possibile che un luogo che, dopo anni di battaglie, è diventato uno spazio pubblico, con una funzione pubblica, possa essere dato in gestione a un privato? Assurdo. I vigili non ci sono tutti i giorni. Un presidio fisso sarebbe necessario“. Dice Chirico. Rispetto quindi verso un luogo simbolo della nostra città, questo grandissimo pezzo di storia merita la massima cura.

Potrebbe anche interessarti