Napoli, omicidio nella notte: uomo colpito da 14 coltellate

scientifica omicidioNapoli – omicidio nella notte. Quattordici coltellate hanno ucciso un 42enne napoletano trasportato questa notte, all’ospedale dei Pellegrini. Come riporta Il Mattino, a perdere la vita è stato Salvatore Attanasio, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato trafitto tre volte al cuore e ha ricevuto numerosi colpi al torace e alle gambe che non gli hanno lasciato scampo, procurandogli la morte dopo il suo arrivo nel presidio della Pignasecca, intorno all’una e mezza.

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, l’uomo avrebbe subito l’assalto di sangue mentre si trovava a bordo del suo scooter rinvenuto in strada dalla polizia circondato da numerose tracce ematiche. Sulla vicenda indaga la squadra Mobile della Questura di Napoli.

Camorra, i clan che comandano a Napoli divisi per quartieri

La vittima era già nota alle forze dell’ordine perché fu accusato dell’omicidio di Salvatore Rispoli la notte di Halloween del 2011 avvenuto alle “Case nuove” di Napoli. In quell’agguato, compiuto con un classico travestimento della notte delle streghe, rimasero ferite anche altre persone.

Come ricostruito dagli agenti della squadra mobile, Attanasio avrebbe agito per vendicare la morte del padre Giovanni avvenuta proprio ad opera dei Mazzarella. Reale obiettivo dell’agguato sarebbe stata però un’altra persona, Vincenzo Maggio padre di Salvatore, all’epoca ritenuto uno dei killer più affidabili a disposizione della cosca di piazza Mercato.

Nel febbraio del 2019 Salvatore Attanasio fu però rilasciato dalle forze dell’ordine per insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza a suo carico e accogliendo la linea difensiva dei legali dell’uomo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più