Borrelli, brutalmente aggredito: sta meglio e oggi riprenderà le sue attività. Ferite le guardie giurate presenti sul posto

È diventato virale il video dell’aggressione a Francesco Emilio Borrelli, consigliere dei Verdi. Il suo staff ha comunicato che l’uomo sta meglio e da oggi riprenderà la sua attività.

Nella giornata di sabato, un uomo ha brutalmente aggredito il consigliere all’esterno dell’ospedale San Giovanni Bosco. Quest’ultimo ha riportato la frattura delle ossa nasali ed un trauma cranico. Le due guardie giurate, presenti sul posto, hanno cercato di proteggerlo ma entrambe sono state ferite.

Il consigliere, accompagnato dal suo staff, stava documentando l’esito delle sue battaglie contro i parcheggiatori abusivi. Attività di denuncia, dunque, che svolge di consueto e che spesso suscitano l’ira di alcune persone.

L’aggressore era accompagnato da due donne che, come si vede dalle immagini, hanno inveito contro il consigliere. Quest’ultimo è stato attaccato dalle spalle, preso a calci e pugni ripetutamente. Anche quando è caduto dolorante sull’asfalto, ha continuato ad incassare i colpi.

Un membro del suo staff è riuscito a riprendere tutta la scena, suscitando ancor di più l’ira dei presenti. Questi ultimi gli intimavano di terminare le riprese e, uno di loro, come si evince dal video, ha tentato di assalirlo. Tuttavia, ciò non gli ha impedito di caricare il video in rete che, in poche ore, ha fatto il giro del web.

Alla fine, l’artefice dell’aggressione a Francesco Emilio Borrelli si è costituito, come reso noto dalla sua pagina ufficiale.  Le condizioni del consigliere, visibilmente provato e debilitato, migliorano e ben presto tornerà attivo.

Potrebbe anche interessarti