Salvini ammette la sconfitta in Campania e promette: “Lavoriamo per il voto a Napoli”

salviniDopo la sconfitta alle elezioni regionali in Campania, Matteo Salvini si dice già pronto ad affrontare quelle cittadine del 2021 a Napoli e non solo. Dopo le dichiarazioni a caldo di ieri sera, quando  aveva dichiarato che in Puglia e Campania si era raggiunti comunque un buon risultato, oggi ha accettato la sconfitta.

La Lega passa da zero consiglieri regionali a 6 tra Puglia e Campania. Era la prima volta che il partito di Matteo Salvini gareggiava in questi due territori ed i risultati sono stati tutt’altro che soddisfacenti. Salvini ha infatti speso denaro ed energie per la sua campagna elettorale per non raggiungere neanche il 5% dei voti. Una vera e propria debacle.

Oggi però a differenza di ieri Salvini ammette che si è trattato di una sconfitta e bisogna ripensare ad un’offerta migliore del centrodestra soprattutto in previsione delle elezioni cittadine del 2021. La Lega infatti tenterà di spodestare i sindaci del centrosinista e del Movimento 5 Stelle a Milano, Bologna, Roma, Napoli, Salerno e Varese.

Queste le parole di Matteo Salvini sulle elezioni in Campania al TG1: “In Puglia e Campania si passa da 0 a 6 consiglieri regionali. Sei è più grande di 0, la matematica non è filosofia. Ma rimane la sconfitta, quindi un ripensamento come centrodestra dell’offerta a pugliesi e campani va fatta. Io sto ragionando già nell’ottica delle grandi città che vanno al voto l’anno prossimo come Milano, Roma e Napoli. Tutte città attualmente amministrate da centrosinistra e M5S. Evidentemente bisogna essere innovativi.”

Potrebbe anche interessarti