Napoli, controlli sulla movida: multati ragazzi senza mascherina, chiusi 3 locali

Napoli – Nei giorni scorsi Vincenzo De Luca si era lamentato dell’assenza di controlli da parte delle forze dell’ordine, ma queste hanno risposto con i fatti intervenendo sulla movida senza regole. I carabinieri delle compagnie Vomero, Napoli Centro e Bagnoli, coadiuvati dai reparti specializzati e dalle unità cinofile, hanno eseguito controlli nei luoghi della movida, solitamente più frequentati di sera nei fine settimana.

COVID ITALIA, 909 NUOVI FOCOLAI ATTIVI E RT SUPERIORE A 1 IN 12 REGIONI

A via Aniello Falcone i militari hanno identificato 78 persone. Nel corso dei controlli sono stati stati sanzionati anche sei titolari dei bar della zona per un importo complessivo di 40mila euro. Un’attività è stata inoltre sospesa perché vi lavorava un impiegato in nero ed era stata installato un impianto audiovisivo non autorizzato per il controllo dei lavoratori a distanza.

A Posillipo sono state invece 187 le persone identificate e 110 i mezzi. Per quanto riguarda i locali, uno è stato chiuso perché contava tre lavoratori in nero.

Al centro storico, invece, sono stati sanzionati 18 ragazzi perché non indossavano la mascherina. Identificate 80 persone e controllati 23 veicoli a due ruote. Un ristorante è stato colpito da provvedimento di sospensione perché il personale non era stato sottoposto a visita medica, ed inoltre due lavoratori erano in nero; comminata anche una multa di 15mila euro. Denunciati infine 5 parcheggiatori abusivi e multati diversi automobilisti, con una sanzione di 398 euro, che avevano lasciato le chiavi della propria vettura ad uno di costoro, il quale non era munito di patente.

Potrebbe anche interessarti