Covid, a Napoli aumentano i contagi: il parroco chiude alcune aree della chiesa

coronavirus chiesa san giovanni

A San Giovanni, quartiere della periferia Est di Napoli, il parroco ha chiuso la chiesa del quartiere causa Coronavirus. L’aumento dei contagi ha portato il parroco a prendere la decisione di chiudere alcune aree della chiesa: bar, campetto di calcio e parco giochi. La Parrocchia San Giuseppe e Madonna di Lourdes viene sanificata spesso ed è stata sanificata anche prima delle cresime che si sono svolte domenica 4 ottobre.

A causa dell’aumento dei contagi, il parroco ha ritenuto necessario chiudere alcune aree della chiesa di San Giovanni per evitare che il Coronavirus si espanda ancora di più. Il sindaco aveva rassicurato tutti in merito a queste chiusure, specificando che si tratta di una misura precauzionale: “LA CHIESA È APERTA. Volevo rassicurare tutti che la Chiesa resta aperta per le celebrazioni liturgiche. Restiamo un luogo sicuro anche se per prudenza abbiamo limitato l’accesso alle aree sportive e di gioco“.

Il parroco don Modesto Bravaccino ha mostrato sui social anche tutti gli interventi di sanificazione dei luoghi della parrocchia, dalla chiesa alle aree ora sottoposte a chiusura.

Potrebbe anche interessarti