Napoli, ragazza multata perché senza mascherina: stava mangiando un dolce

mascherina dolceI controlli anti-contagio si fanno sempre più stringenti, e talvolta sfociano in situazioni paradossali. Lo dimostra la vicenda di una ragazza che sarebbe stata multata a Napoli poiché non avevano la mascherina, che avrebbe abbassato solo momentaneamente per mangiare un dolce.

La vicenda è stata raccontata a La Radiazza di Gianni Simioli dal fidanzato della giovane, Ciro. “Stavamo facendo una passeggiata a Via Toledo, a Napoli, e siamo entrati in una nota gelateria per prendere un dolcetto. Siccome la gelateria non ha i posti all’interno per consumare, siamo usciti fuori.

Una volta in strada, la mia ragazza si è abbassata la mascherina per consumare il dolcetto. Nel momento in cui l’ha finito e ha gettato la carta, è passata una volante dei carabinieri. Il militare è sceso dalla macchina e ci ha chiesto i documenti per un controllo, dopodiché ha cominciato a scrivere un verbale. Quando io ho chiesto cosa stesse succedendo, il carabiniere mi ha spiegato che stava multando la mia ragazza che era senza mascherina”.

Ciro avrebbe tentato di spiegare che la sua fidanzata si era abbassata la mascherina solo per mangiare un dolce, ma il carabiniere avrebbe proseguito con la multa di 400 euro. Stando al racconto di Ciro, il militare ha spiegato di non aver visto la giovane mangiare, e di averla avvistata solo da lontano. L’aspetto più assurdo della vicenda è che nel frattempo accanto al carabiniere sarebbero passate due ragazze senza mascherina e una donna che stava fumando, totalmente inosservate.

Potrebbe anche interessarti