A Napoli la didattica dai balconi: “Emozione incontrollabile. I bambini sono felici”

lezione dai balconi

L’incubo del Covid-19 non è ancora terminato e tutti, dai più piccoli ai più grandi, sanno che durerà ancora per un po’. Si pensava che il ritorno a scuola avrebbe segnato l’inizio di un periodo, ricco di quelle speranze coltivate durante il lockdown. Mai dei ragazzi sono stati così felici di ritornare a sedersi ai banchi per seguire una lezione, seppur con le dovute distanze dai propri compagni. Si era pronti a ricostruire un rapporto con il proprio docente, andato perso negli ultimi mesi dell’anno scolastico scorso, ma così non è stato.

Non tutto l’entusiasmo, però, è andato perduto. Accadde già ad aprile che una maestra decidesse di fare lezione dai balconi, approfittandone per distribuire beni di prima necessità a coloro che si trovassero in difficoltà. Ora è il turno di Tonino Stornaiuolo, un maestro che ha fatto lezione dai balconi ai Quartieri Spagnoli.

Dal balcone di un alunno all’altro, il maestro Stornaiuolo ha letto e spiegato qualche poesia di Gianni Rodari, attirando l’attenzione non solo dei genitori dei bambini, ma anche dei loro vicini.

“La bellezza di vedere i bambini felici, di narrare con e per loro, nelle strade, nei vicoli dai balconi. L’emozione e la gratitudine dei genitori era incontrollabile, ma sono io che ringrazio loro.” scrive su Facebook a seguito della sua giornata lavorativa. “La situazione attuale è delicata e seria, ma noi dobbiamo mostrare ai bambini che le difficoltà, insieme, possono essere superate.” afferma, mettendo il bene dei suoi piccoli allievi al primo posto, come ogni bravo docente.

“Non ho tante altre parole perché ancora frastornato dalle emozioni e dagli occhi dietro le mascherine.” 

… Vengo ora stanco ma super carico, dalla giornata di Dab (didattica ai balconi)…
…la bellezza di vedere i bambini…

Pubblicato da Tonino Stornaiuolo su Lunedì 19 ottobre 2020

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più