Napoli, Comune in lutto: morti per Covid un dipendente e il papà di una consigliera

dipendente comune Napoli mortoUn dipendente del Comune di Napoli è morto. Le cause del decesso si legherebbero proprio al Coronavirus. A renderlo noto è il primo cittadino, Luigi De Magistris.

Queste le sue parole: “Il Covid ha portato via oggi anche un lavoratore della nostra Segreteria Generale. Una morte che tocca da vicino la grande famiglia di Palazzo San Giacomo e che ci rattrista molto. Siamo affranti dalla scomparsa, nella serata di ieri, del papà della consigliera comunale Maria Caniglia, sempre a causa di questo terribile virus.”

“Alle loro famiglie, ai loro amici e colleghi va il profondo cordoglio mio personale e dell’intera Amministrazione Comunale”– conclude.

Il dipendente del Comune di Napoli, dunque, sarebbe morto a seguito della positività al virus che sta mettendo in ginocchio l’intero paese, in termini sanitari, sociali ed economici.

Giorno dopo giorno, i dati nazionali continuano a salire. Contagi, decessi e ricoveri stanno raggiungendo numeri più elevati che mai. Tra le regioni più colpite spicca proprio la Campania. Proprio qui, la cittadinanza dovrà sottostare ai nuovi provvedimenti emanati dalla Regione.

Sarà attuato il coprifuoco serale, oltre al divieto di spostamenti interprovinciali. Ancora instabile anche la situazione scolastica. Il Governatore aveva annunciato l’imminente riapertura delle scuole elementari ma non è ancora arrivata l’ufficialità in merito.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più