Castel dell’Ovo. Incontro sul patrimonio culturale ed architettonico del Mediterraneo

 

Locandina Mediterraneo Mare Nostrum

In un momento in cui i tragici fatti che hanno coinvolto il nostro patrimonio architettonico non si limitano solo all’ennesima denuncia sulla mancata manutenzione e tutela del patrimonio culturale, l’associazione culturale  MNèSICLE invita ad un momento di riflessione.

Nell’ambito della mostra “Mediterraneo:mare nostrum” fotografie tra terre e mare, aperta dal 14 giugno al 21 luglio, MNèSICLE, rappresentata dall’arch. Isabella Lisi, percorrerà le sale espositive dialogando sul “Patrimonio Architettonico e culturale del Mediterraneo” attraverso le immagini esposte le strade di Aleppo, di Pompei e di tanti altri paesi che si affacciano sul mare nostrum.

Con tale percorso si prefigge di fornire la chiave di lettura di segni stilistico ed identitari da analizzare non come architettura “vernacolare” ma come modelli dai caratteri ben definiti in cui ricercare uno specifico essenziale rigoroso metodo costruttivo.

Il Patrimonio Architettonico del Mediterraneo attraverso linee semplici, geometriche e razionali propone punti di osservazione alternativi in cui si coniugano anche recupero e risparmio delle risorse ambientali.

Nell’attuale modus di progettare sostenibile si riprendono schemi costruttivi consolidati e sperimentati nel tempo. In tal modo il patrimonio architettonico si fonde con quello culturale e l’architettura diventa arte sociale frutto della sintesi di tecniche, tecnologie, intuizioni, soluzioni di problematiche territoriali ed umane.

Appuntamento a Castel dell’Ovo martedì 15 luglio dalle ore 16.00, ingresso gratuito e senza prenotazione.

Per info: arch. Isabella Lisi   3402349534
Mail:associazionemnesicle@gmail.com

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più