Il miracolo di San Gennaro non si è compiuto: fallito anche il terzo tentativo

Nemmeno il terzo tentativo è andato in porto: il miracolo di San Gennaro, oggi 16 dicembre 2020, non è avvenuto. Sembrava che qualcosa si muovesse, come a volerci sperare, ma purtroppo anche alle 18.30 il sangue si presentava allo stato solido.

Quest’anno le celebrazioni si sono svolte sull’altare maggiore del Duomo così da garantire il distanziamento previsto delle norme anti-covid. Come da tradizione, i napoletani speravano nel miracolo, timorosi delle ripercussioni negative che si associano alla mancata liquefazione del sangue.

Purtroppo oggi, 16 dicembre, il miracolo di San Gennaro non si è compiuto. L’Abate della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro, Don Vincenzo De Gregorio, stamattina ha prelevato le ampolle dalla cassaforte e il sangue era assolutamente solido.

Nel pomeriggio un nuovo tentativo. “Come vedete il sangue non accenna a sciogliersi” – questo il commento dell’abate Vincenzo De Gregorio mentre mostra la teca ai presenti.

Numerosi i fedeli che si sono uniti in preghiera sperando in un esito diverso ma invano. Dopo l’ultimo tentativo delle 18:30, anche quest’ultimo fallimentare è stata confermata l’assenza del miracolo. Le ampolle sono appena state riposte nella cassaforte. Saranno prelevate nuovamente il sabato precedente alla prima domenica di maggio, in occasione della celebrazione del miracolo di maggio.

Brutte notizie, dunque, per la città di Napoli. Per il popolo partenopeo l’assenza del miracolo del Santo Patrono si legherebbe all’arrivo di qualche sciagura.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più