Concerto dell’Epifania 2021: il tema dell’edizione covid è “ABBRACCIAMI”

Immagine repertorio (concerto 2020)

Giunge alla ventiseiesima edizione il Concerto dell’Epifania, al quale si potrà assistere il 5 genaio 2022 su Rai 1 dalle 23.15. L’evento che ci accompagnerà verso la fine delle festività sarà trasmesso dalla suggestiva scenografia del Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova con la conduzione di Arianna Ciampoli. Nel pieno rispetto delle norme anti-covid, al Concerto dell’Epifania non mancheranno numerosi ospiti dal sapore internazionale e partenopeo.

Il tema di questa edizione è ABBRACCIAMI, sicuramente scelto per l’importanza del contatto umano, un elemento fondamentale del nostro quotidiano che questa pandemia ci ha tolto. Non a caso uno dei tanti ospiti sarà Andrea Sannino, autore dell’ascoltatissima “Abbracciame“, canzone che quest’anno è cantata a squarciagola dai balconi di tutta Italia. Altri voti noti che ci accompagneranno durante la serata sono Mario Biondi, che omaggerà Pino Daniele, Peppino di Capri con Canzone Mia, Sal Da Vinci con Viento e ancora Maria Nazionale, Peppe Barra e tanti altri. Saranno reinterpretati grandi classici anche di Lucio Dalla e Mia Martini. Tutti gli artisti, definiti come artigiani della speranza, saranno accompagnati dalla grande Orchestra Partenopea di Santa Chiara, diretta dal M° Adriano Pennino.

L’evento è prodotto da Rai Cultura, promosso dall’associazione Oltre Il Chiostro onlus e da Musica dal Mondo. La direzione artistica è affidata dal 2009 a Francesco Sorrentino e nella scenografia verrà allestita Vita Incandescente, un’opera creata appositamente da Luigi Grossi, uno dei migliori artisti della Napoli contemporanea.

Altri elementi fondamentali di questo concerto sono i diversi premi che saranno assegnati, come all’associazione FORUM LEX, per l’impegno nella lotta contro la violenza di genere e per la tutela dei minori, soprattutto per il progetto Donne e Giustizia. La presidentessa dell’associazione ha spiegato che:

“una vittima di violenza che raggiunge la consapevolezza di essere in pericolo o la volontà di uscire dal contesto di violenza ha superato un primo grande ostacolo, ma non sempre arriva alla denuncia”.

Altro importante riconoscimento sarà assegnato a Mariano Bauduin, che da sei anni porta avanti il suo proggetto “The Beggars’ Theatre – il Teatro dei Mendicanti” di San Giovanni a Teduccio, che rappresenta
un’importante avamposto di legalità nella zona orientale di Napoli.

IL CONCERTO DEL 2020

Questa edizione vuole stringere in un abbraccio la musica, l’essenza napoletana e l’importanza della cultura, con lo scopo di coinvolgere tutto il mondo e dare un messaggio di speranza e fiducia in un momento storico così delicato.

Potrebbe anche interessarti