La mareggiata lascia un manto di rifiuti in spiaggia: i napoletani puliscono sfidando il maltempo

Facebook Errico Porzio

Una violenta mareggiata, lo scorso 28 dicembre, si è abbattuta sulla città di Napoli provocando danni ai locali circostanti e lasciando sulle spiagge un manto di rifiuti. Ma i partenopei non si sono persi d’animo e, ancora una volta, si sono uniti di propria spontanea volontà per dare una ripulita alle aree più colpite dalla furia del maltempo.

Mareggiata a Napoli, i cittadini ripuliscono le spiagge dai rifiuti

Già il movimento ‘Retake Napoli’, impegnato fortemente nella lotta al degrado urbano, nella giornata di ieri aveva annunciato la volontà di attivarsi in tal senso. Oggi, tramite la pagina Facebook, ha raccontato l’impegno di Eleonora, una cittadina che ha offerto il proprio contributo.

Queste le sue parole: “Ciao. Io sono Eleonora e non sono nessuno. Proprio perché non sono nessuno stamattina ho deciso di ripulire le nostre spiagge e la nostra meravigliosa città. Il mare ha deciso di riconsegnarci tutte le azioni sbagliate dell’essere umano. Ed è il momento di agire.”

Uno splendido esempio che dovrebbe servire da guida per il mondo intero, non sempre attento al problema ambientale, e che potrebbe rendere l’intero Pianeta un posto migliore.

Ma Eleonora non è la sola a battersi per la propria città. Sono diverse le foto che circolano sul web e che ritraggono i cittadini napoletani impegnati in attività di pulizia tanto da riuscire, in poche ore e in piena allerta meteo, a rimuovere buona parte dei rifiuti che hanno invaso i principali arenili.

Anche il noto pizzaiolo Errico Porzio ha immortalato la scena, come a voler rispondere a quanti, anche in un momento drammatico, hanno colto l’occasione per insultare la nostra città: “Fatela vedere a chi ci critica, a chi ci insulta, a chi ci ridimensiona. Fatela vedere al mondo intero. Questa è Napoli: decine di volontari che ripuliscono la spiaggia. Fiero di essere napoletano.”

Potrebbe anche interessarti