A Scampia un tetto per la notte: i beni della camorra diventano riparo per i senzatetto

A Scampia, come ogni anno, per far fronte alle temperature rigide, l’Officina delle Culture “Gelsomina Verde”, spazio confiscato alla camorra, diventa un riparo notturno per chi non ha una fissa dimora.

Per non trascorrere la notte per strada, al gelo, l’associazione (R)Esistenza Anticamorra, condotta da Ciro Corona, ha trasformato gli spazi a Scampia, prima usati dalla camorra, in alloggi notturni per i senzatetto. Ai locali sarà aperto l’accesso dalle ore 18:00 di ogni giorno e, inoltre, saranno disponibili coperte per famiglie bisognose. Le coperte possono, infatti, essere ritirate nei locali della suddetta associazione a Napoli, rione Scampia, in via Arcangelo Ghisleri – lotto P5.

prendi #3Una buona notizia, quindi, arriva dalla periferia di Napoli, dopo l’apertura anche della biblioteca, proprio di fronte ad una di quelle che era tra le più famose piazze di spaccio. Tutto ciò grazie alla magnifica associazione (R)Esistenza Anticamorra, che dal 2008 lotta contro l’illegalità e la cultura camorristica, lavorando specialmente nel quartiere di Scampia con i minori a rischio, dando modelli educativi sani e punti di riferimento alternativi ai ragazzi del quartiere, che non siano i boss e gli altri esponenti della criminalità organizzata. Per informazioni sul nuovo progetto condotta nell’Officina delle Culture “Gelsomina”  è possibile telefonare al numero 338 903 6815.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più