Arriva GreeNApp, il videogioco che insegna a conoscere e rispettare il verde cittadino

Villa Floridiana

Parte la realizzazione di GreeNApp, l’app nata da un’idea dell’Associazione Premio GreenCare, che sarà realizzata dal game designer Fabio Viola, l’ideatore del videogioco “Father and Son” del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Si tratta di uno strumento per la conoscenza, la promozione e la valorizzazione dei parchi e giardini presenti nelle dieci Municipalità del Comune di Napoli, che fa leva sulle nuove tecnologie applicate ai videogiochi.

L’app si è configurata come vincitrice di un avviso pubblico della Regione Campania rivolto alle iniziative del terzo settore per promuovere la consapevolezza della necessità di nuovi stili di vita per contrastare i cambiamenti climatici. La GreeNApp, a questo punto, avrà bisogno di quattro mesi di lavorazione per vedere la luce nella tarda primavera del 2021 e, allora, sarà scaricabile gratuitamente su Apple e Android.

L’obiettivo dell’app è avvicinare le nuove generazioni alla conoscenza del verde urbano cui dare valore per sviluppare un più consapevole senso civico green, attraverso uno strumento e un linguaggio familiari ai giovani. GreenNApp, oltre alla conoscenza delle varietà botaniche presenti nei giardini napoletani, promuoverà anche stili di vita sostenibili.

Trasformando le azioni in un gioco si possono, infatti, spingere le persone ad adottare comportamenti virtuosi. I giovani saranno invitati a visitare e frequentare i parchi cittadini per conquistare punti e bonus necessari ad avanzare nel gioco interattivo promosso dall’app.

greenappNe ha parlato Benedetta de Falco, presidentessa del Premio GreenCare: “La GreenNApp sarà uno strumento per spingere le persone, soprattutto giovani, a riscoprire la bellezza dei parchi e giardini delle dieci Municipalità della città di Napoli. Svilupperà non solo la conoscenza di queste aree con le diverse varietà botaniche e le opere d’arte che le abbelliscono, e promuoverà nuovi stili di vita.

“Il nostro videogioco spronerà soprattutto le nuove generazioni a portare a termine le “missioni” frequentando dal vero un’area verde pubblica, e ciò favorirà anche la mobilità tra i diversi quartieri e l’integrazione tra giovani. Siamo certi che tutto ciò favorirà una diversa percezione del valore del verde urbano, facendo nascere una nuova cittadinanza green”. 

Dato che il videogioco sarà pronto in primavera, un pensiero va inevitabilmente all’emergenza sanitaria ancora in corso e alla voglia di uscire che ci sarà una volta che la situazione si sarà calmata. La de Falco, infatti, ha così concluso il suo discorso: “Un momento in cui si avrà tanta voglia di vita all’aria aperta”. 

Potrebbe anche interessarti