Focolaio al San Giovanni Bosco, 10 infermieri positivi. Nursing Up: “L’ospedale non doveva avere aree covid”

san giovanni boscoNapoli Fa discutere la notizia del focolaio di covid-19 scoppiato all’interno dell’ospedale San Giovanni Bosco, dove 10 infermieri sono risultati positivi. Il sindacato Nursing Up pone la propria attenzione sulle condizioni nel nosocomi, caratterizzato da problemi che sono purtroppo noti da tempo anche presso l’opinione pubblica.

«La recente notizia, che definiremmo amaramente ciclica, del nuovo focolaio di contagi da covid-19 nell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, non ci sorprende ma sicuramente ci indigna. Ben 10 infermieri si sono ammalati di Covid negli ultimi giorni, di cui uno addirittura sottoposto al primo richiamo del vaccino. Fanno tutti parte del reparto di Medicina, chiuso al pubblico da mercoledì scorso.

«Non mancano in questo ospedale infermieri e medici di grande esperienza e indubbie qualità, reparti di prim’ordine come oculistica e chirurgia. Ma le belle notizie ahimè finiscono qui. Perché siamo di fronte ad un gigante dai piedi d’argilla, che ad ogni passo potrebbe crollare, travolgendo chiunque si trovi sul suo cammino».

Focolaio al San Giovanni Bosco, Nursing Up: “Non doveva avere aree covid”

Antonio De Palma, presidente di Nursing Up, continua:

«Non scopriamo certo noi le lacune di un nosocomio vecchio, vecchissimo, sia strutturalmente che come organizzazione. Un ospedale che non poteva e non doveva ospitare aree covid, il contrario di ciò che accade ora. E così dire che la maggior parte dei reparti non funzionano è solo un’eufemismo».

Potrebbe anche interessarti