“Il Rione dei Sogni” è finalmente realtà: completato il progetto di Jorit a Barra

jorit

Dopo mesi di lavoro, il progetto di Jorit per Barra intitolato “Il Rione dei Sogni” è completo. Si tratta di cinque facciate dipinte da cinque artisti diversi, Jorit compreso, il quale ha lavorato in larga parte a tutte. Il primo murale del progetto è stato quello in cui Jorit ha raffigurato il volto di Martin Luther King dandogli il benvenuto nella sua Human Tribe.

L’ultimo murale del progetto, completato da poco, è quello che raffigura tre bambini che dormono e che stanno sicuramente sognando: sognano un futuro migliore per Barra e per tutti i quartieri della periferia di Napoli. Probabilmente, in realtà, sognano un futuro migliore per tutte le periferie del mondo. Anche i tre bambini rappresentati portano sulle guance il segno distintivo di Jorit.

La fine dei lavori è stata annunciata dallo stesso Jorit tramite un post sui suoi social: “Ora ci siamo davvero, dopo mesi di duro lavoro il “RIONE DEI SOGNI” è completo! È stato bellissimo e la soddisfazione è grande. Prima dissero che soltanto i bambini figli dei re e dei faraoni avevano diritto a sognare perché “prescelti dalle divinità”.

“Poi dissero che anche i bambini della classe dei nobili potevano, perché dal “sangue blu” e quindi superiori per nascita a tutti gli altri. Poi dissero che anche i figli della borghesia, degli industriali perché “illuminati” e “superiori” agli altri. Un giorno qualcuno finalmente disse la verità; che i bambini nascono tutti uguali e hanno tutti diritto; alla salute, al cibo, all’istruzione, a una casa e a provare a realizzare i loro sogni.

Nonostante questa idea nella storia dell’umanità sia molto “giovane” è per lo più accettata almeno nella teoria, ma nella pratica siamo lontanissimi dalla sua applicazione e anzi ogni giorno aumentano le disparità, non solo tra l’occidente e i paesi poveri del mondo ma anche nello stesso occidente con le privatizzazioni e l’allargamento delle divergenze e delle ingiustizie sociali.

“I sogni dei bambini” è un buon motivo per lottare, è un buon motivo per sacrificare tutto a questa causa, perché i bambini sono innocenti e indifesi e sono i “grandi” che devono lottare per loro“.

Qui di seguito, il post completo di Jorit:

Ora ci siamo davvero, dopo mesi di duro lavoro il “RIONE DEI SOGNI” è completo! È stato bellissimo e la soddisfazione è…

Pubblicato da Jorit su Mercoledì 3 febbraio 2021

Potrebbe anche interessarti