Villa Betania, innovativa operazione alla spalla con l’utilizzo della biomedica: è la prima in Campania

ospedale betaniaLa Campania continua ad essere un’eccellenza sul piano sanitario per gli interventi chirurgici innovativi, così come dimostra Villa Betania. All’Ospedale Evangelico Betania (Napoli) è stato eseguito un intervento di ricostruzione e rigenerazione dei tendini della cuffia dei rotatori (REGENETEN) con utilizzo di un bio-impianto costituito di collagene di tipo I, sulla spalla di un paziente con severa lesione di cuffia.

L’operazione, eseguita dai chirurghi dott. Giacomo Negri, Direttore dell’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia e dottore di Ricerca in Bio-Materiali, e dal dott. Francesco Tancredi; è il primo ad essere eseguito in Campania e tra i primissimi in Italia che si avvale dell’utilizzo di device derivanti dall’ingegneria biomedica.

Il bio-impianto non solo permette di eseguire una sutura tendinea, ma agisce anche da impalcatura bio-stimolatrice per la proliferazione e rigenerazione del tessuto tendineo. “Questo intervento riflette il lavoro e l’impegno dell’equipe ortopedica dell’Ospedale Evangelico Betania nell’utilizzo di materiali derivanti dall’ingegneria biomedica per la riparazione dei tessuti articolari ed extra-articolari delle principali articolazioni del corpo” – spiega il dott. Giacomo Negri.

È, infatti, pratica consolidata anche l’utilizzo di derivati quali il Platelet Rich Plasma (P.R.P.) nella cura delle malattie degenerative articolari e tendinee, e delle Cellule Mesenchimali Staminali per la cura dei ritardi di consolidazioni. A piccoli passi, ci si affaccia con speranza al futuro. Siamo una piccola unità“.

Potrebbe anche interessarti