Ospedale Monaldi, familiari chiedono la salma di un morto covid: al “no” aggrediscono il personale

Napoli – aggressione all’Ospedale Monaldi. La pandemia di covid che viviamo da un anno ha segnato non poco le persone. Ci siamo dovuti adattare su molte cose, abbiamo visto parenti andare via e non tornare più, senza poterli salutare nella maniera dovuta. Era forse questo il pensiero passato nella mente di alcuni cittadini che hanno creato scompiglio all’Ospedale Monaldi di Napoli.

Una donna di 72 anni è deceduta causa covid al Monaldi e i parenti, appresa la notizia, si sono subito precipitati al nosocomio per chiedere la salma. Ricevuto il no dei medici, che hanno seguito il protocollo di sicurezza, i familiari della vittima hanno iniziato a creare disordine colpendo tutto quello che trovavano avanti; anche le persone. Ad avere la peggio è stato infatti un operatore socio sanitario che ha riportato un trauma cranico, contusioni multiple e la perdita della capsula di un dente.

A riportare la notizia è l’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” sulla propria pagina Facebook: “Nelle scorse ore una donna di 74 anni è deceduta per COVID all’ospedale Monaldi di Napoli. Poco dopo la notizia della morte, i familiari sono entrati nel reparto Covid recriminando il diritto di avere la salma , la richiesta non poteva essere accolta per i protocolli di sicurezza.

Il protocollo non è piaciuto ai familiari della vittima che sono entrati nel reparto colpendo chiunque intralciasse il loro cammino. Ad avere la peggio è stato un operatore socio sanitario che si è fatto medicare in tarda serata al Cto. Questo il referto medico: Trauma cranico, contusioni multiple, ecchimosi al labbro inferiore e superiore, perdita della capsula di un dente“.

Aggressione al Monaldi di Napoli

Aggressione n.21 del 2021

Nelle scorse ore una donna di 74 anni è deceduta per COVID…

Pubblicato da Nessuno tocchi Ippocrate su Mercoledì 14 aprile 2021

Non è purtroppo la prima volta che accadono episodi simili in questo anno in cui i sanitari e gli ospedali sono sotto stress. Quasi un mese fa un ragazzo ha fatto irruzione in un reparto dell’Ospedale del Mare distruggendo tutto per la morte del nonno. Salvo poi scusarsi con i sanitari in un video successivo.

Potrebbe anche interessarti