Mostra d’Oltremare, file di ore per il vaccino. L’Asl chiarisce: “Non vengono rispettati gli orari di convocazione”

Foto di repertorio

Le file alla Mostra d’Oltremare per il turno di vaccinazione non sono una novità. Ieri l’attesa per ricevere la dose del siero anti covid è durata anche 3 ore, con molte persone che si sono lamentate per le lunghe attese.

I più colpiti da questi tempi biblici infatti sono gli anziani, che devono purtroppo attendere il proprio turno al sole o pioggia che sia in piedi fino all’arrivo in sala. Lo stesso Maurizio Casagrande, noto attore napoletano, un mese fa con un video diventato virale, si lamentò per le attese che il padre ultra 80enne ha dovuto sopportare.

File alla Mostra d’Oltremare: l’Asl chiarisce

A chiarire la questione però ci pensa immediatamente l’Asl Napoli 1 Centro che spiega il motivo di questi ritardi. Le persone si presentano in orari in cui non sono state convocate: “Nonostante i ripetuti appelli lanciati nelle scorse settimane, questa mattina all’hub vaccinale della Mostra d’Oltremare si sono registrate attese superiori alla media a causa del mancato rispetto delle finestre di convocazione da parte di alcune centinaia di cittadini convocati per la vaccinazione.

Il problema è stato prontamente gestito dal personale in servizio, ma è evidente che il mancato rispetto delle finestre orarie ha ricadute negative sull’imponente macchina organizzativa messa in campo dall’ASL. Per questo motivo, ancora una volta, l’ASL Napoli 1 Centro si rivolge ai cittadini affinché rispettino l’orario di convocazione con un anticipo al massimo di 30 minuti.

Alle 14.00 di oggi (giovedì 15 aprile 2021) all’hub vaccinale della Mostra d’Oltremare risultano già inoculate 1.036seconde dosi agli Over 80 e 532prime dosi ai Fragili. Si procede a ritmo serrato anche negli altri hub vaccinali: (ore 14.00) Stazione Marittima somministrate 512dosi, Fagianeria del Real Bosco di Capodimonte 395dosi inoculate, Medici di medicina generale (presso studi medici ovvero a domicilio dei propri assistiti) 308dosi inoculate, Museo Madre 160dosi inoculate. Per l’intera giornata l’ASL Napoli 1 Centro ha convocato 7.038 cittadini

Potrebbe anche interessarti