Aggressione a Ponticelli, chiama il 118 e mette KO il medico con un calcio in petto

Ennesimo episodio di violenza ai danni di un operatorio sanitario, il 23esimo da inizio 2021 secondo l’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate”, che racconta l’aggressione accaduta ieri a Ponticelli. Il tutto è successo intorno alle 21, quando il 118 è stato allertato per un paziente autolesionista. Siccome il soggetto era già conosciuto, gli operatori sanitari sono stati accompagnati anche dalle forze dell’ordine.

Alla richieste dell’uomo di parlare con il medico, questi si è avvicinato ed improvvisamente è stato scaraventato al suolo a causa di un calcio in pieno petto, avanti alle forze dell’ordine.

Sono state allertate altre volanti (in totale 7), che lo hanno con la loro auto all’Ospedale del Mare poiché all’aggressione fisica sono seguite minacce pesanti a carico dei sanitari del 118. L’uomo, appena entrato in Pronto soccorso, ha aggredito anche l’infermiere del triage.

In una situazione di totale emergenza per il 118 di Napoli, sono poche le ambulanze a disposizione così come i sanitari, il medico colpito ha deciso di non refertarsi per non lasciare ancora più in carenza il personale.

Queste le parole ed il racconto della pagina Facebook Nessuno Tocchi Ippocrate: “Il tutto è successo ieri sera intorno alle 21 all’equipaggio 118 della postazione Ponticelli, allertata per paziente autolesionista a via Vera Lombardi (stesso a Ponticelli).

Siccome il soggetto, era già noto al servizio 118, l’ambulanza è stata scortata dai carabinieri . Appena entrati presso il domicilio il paziente chiede di parlare con il medico, quest’ultimo si avvicina e viene sbalzato a terra con un calcio in pieno petto, davanti agli occhi delle forze dell’ordine.

Vengono allertate altre volanti (totali 7), lo trasferiscono con la loro auto all’Ospedale del Mare poiché all’aggressione fisica sono seguite minacce pesanti a carico dei sanitari del 118. Il facinoroso, appena entra in Pronto soccorso aggredisce anche l’infermiere del triage. Il medico del 118 scegli di non refertarsi per continuare il servizio date le poche ambulanze“.

 

Calcio in petto al medico e……KO!

Aggressione n.23 Del 2021

Il tutto è successo ieri sera intorno alle 21…

Pubblicato da Nessuno tocchi Ippocrate su Mercoledì 12 maggio 2021

Potrebbe anche interessarti