Festeggiamenti a Napoli, sparano a un poliziotto intervenuto per sventare una rapina

Rapina durante i festeggiamenti a Napoli, sparano a un poliziottoNapoli Una città sfregiata dai festeggiamenti per la vittoria dell’Italia a Euro2020, come tutte le città d’Italia messe a ferro e fuoco dai vandali che, in queste occasioni, sfogano la propria frustrazione approfittando della gioia collettiva. Da Milano a Catania passando per Foggia, Venezia, Roma e tante altre non si contano gli episodi di violenza e, purtroppo, anche morti e feriti gravi.

Sparano a un poliziotto durante una rapina a Napoli

Tra i vari episodi c’è quello denunciato da Domenico Pianese, segretario generale del Sindacato di Polizia Coisp. Un agente del commissariato di Polizia di Secondigliano, libero dal servizio, è rimasto ferito all’addome dopo essere intervenuto durante una rapina. Lo ha raggiunto il proiettile di una pistola.

“I fatti si sono svolti questa mattina, alle 3:15 circa, in Corso Garibaldi a Napoli. Dopo aver speronato con la sua auto tre scooter facendoli rovinare in terra”, riferisce Pianese, il rapinatore “stava minacciando uno dei passeggeri con una pistola. In quel momento, è passato in scooter il nostro collega che, pur essendo libero dal servizio, è intervenuto qualificandosi come poliziotto”.

“Dopo il ferimento dell’agente – continua il Coisp – l’uomo è stato arrestato per tentato omicidio, detenzione e porto abusivo d’arma, e accompagnato a sua volta all’Ospedale del Mare, dove è tuttora in cura perché ferito da un colpo d’arma da fuoco a una gamba. Non possiamo che stringerci al nostro collega e alla sua famiglia ringraziandolo per aver dato prova di grande coraggio e per la dedizione al lavoro dimostrati”.

Potrebbe anche interessarti