Dal Rione Sanità alla Baia di Ieranto: la giornata speciale di 13 ragazzini

baia ieranto
Foto Facebook – Area Marina Protetta Punta Campanella

Ci sono quartieri e zone di Napoli dove chi ci nasce ha il destino segnato o quasi. Una di queste zone è il Rione Sanità, nel centro storico, croce e delizia della città di Napoli. Sul posto sono tantissime le iniziative e le associazioni sempre pronte a riqualificare la zona e dare una spinta verso il successo ai ragazzi che ci vivono.

Proprio grazie all’iniziativa delle associazioni “TraParentesi” e “Ma.d.re”, 13 ragazzini del Rione Sanità hanno passato una giornata speciale nella bellissima Baia di Ieranto.

I 13 ragazzi, sia italiani che immigrati, hanno visitato la Baia di Ieranto. Breve giro in canoa, lezioni sulla posidonia e la biodiversità e scambio culturale con i volontari stranieri del Project Mare. L’associazione Traparentesi è attiva da diversi anni a Napoli con una serie di iniziative e attività nei quartieri più difficili. Insieme all’ associazione Ma.d.re ha intrapreso un percorso di educazione ambientale, culminato con la visita alla Baia di Ieranto nella nostra Area Marina Protetta.

Ovviamente queste non sono le uniche associazioni a pronte a valorizzare il territorio ed aiutare i ragazzi in difficoltà. Solamente poche settimane fa, dopo l’ennesimo atto di vandalismo contro un cassonetto dell’immondizia, alcuni bambini – insieme all’associazione “Figli in famiglia Onlus” – hanno avuto l’idea di ricostruirli da capo con i copertoni delle auto.

Potrebbe anche interessarti