Funerale Samuele, don Battaglia commosso: “Senza di te qui è il deserto”

funerale samueleSi è svolto questa mattina il funerale del piccolo Samuele, il bimbo di 4 anni morti lo scorso venerdì a Napoli. Le indagini per stabilire di chi siano le colpe sono ancora in corso e al momento l’unico indiziato – che ha parzialmente confessato – è Mariano Cannio, il domestico della casa.

Funerale Samuele – le parole di don Battaglia

Al funerale ha partecipato tutto il quartiere, la chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci, alle spalle del Real Orto Botanico era gremita di gente sia dentro (con il rispetto delle regole anto covid) che all’esterno. Attorno alla piccola bara bianca, la famiglia stretta in un unico, immenso ed irreparabile dolore.

Lo stesso dolore di cui ha parlato il Vescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, che ha celebrato il rito funebre. Parole spezzate dalla commozione e dalla tristezza per un bambino innocente volato via troppo in fretta.

Chi perde i genitori è orfano, chi il coniuge è vedovo ma non c’è parola per definire un genitore che perde un figlio” – una frase, quella del vescovo, che esprime a pieno tutto il senso di vuoto di una famiglia, di una mamma e di un padre che dovranno vivere per sempre con il cuore spaccato in mille pezzi.

LEGGI ANCHE: Pagani, mamma si toglie la vita nel cimitero: non aveva superato la morte del figlio

Ciao Samuele senza di te qui è il deserto. Siamo qui oggi per dirti che ti vogliamo bene, non solo la gente del quartiere, non solo i napoletani, ma tutti quelli che hanno sentito il grido di dolore dei tuoi genitori. Rimarrai il nostro piccolo principe e dal pianeta dove ti trovi disegnaci come ci vedi tu, per darci la forza di portare questa croce. Su questo di pianeta la tua vita è stata puro amore. Tu solo Samuele avresti in questo giorno diritto di parola” – ha continuato poi don Battaglia.

Potrebbe anche interessarti