Invito a Palazzo: Arte, storia e nuovi scenari da scoprire nelle banche d’Italia

invito a palazzo

Avrà inizio il prossimo 4 ottobre la XIII edizione di “Invito a Palazzo” che vedrà aperti al pubblico i palazzi storici delle banche d’Italia. Parteciperanno all’iniziativa 84 palazzi di 54 banche in 45 città della penisola, nove dei quali aderiranno all’evento per la prima volta.

L’iniziativa targata Abi, realizzata in partnership con il Touring Club e l’Enit, sarà corredata di opere appartenenti alla collezione fotografica della Bnl che più di tutte  si impegna nel promuovere iniziative su tutto il territorio nazionale. Un esempio risiede nella mostra fotografica “The sea is my land. Artisti dal Mediterraneo”, che è stata ideata e realizzata da Bnl per il proprio centenario. Non mancheranno concerti, esposizioni di sculture e tutto ciò che renderà questa manifestazione un momento di scoperta delle ricchezze del nostro patrimonio artistico e culturale.

A Napoli sarà possibile visitare Palazzo Zevallos Stigliano, che sorge su via Toledo e che oggi ospita il museo di Intesa San Paolo il cui itinerario espositivo vede, oltre il Martirio di Sant’Orsola di Caravaggio, l’esposizione di  120 opere di ambito napoletano e meridionale (Artemisia Gentileschi, Luca Giordano, Francesco Solimena, Anton Smick Pitloo, Vincenzo Gemito ed altri) che abbraccia un arco temporale che  va dagli inizi del Seicento ai primi anni del Novecento.

Anche la sede del Banco di Napoli, ubicata sempre in via Toledo, sarà parte dell’iniziativa. Il palazzo, costruito tra il 1936 e il 1939 da Marcello Piacentini, è a metà tra lo stile classico romano e rinascimentale rivisitato in chiave moderna e offre al suo interno un ampio salone a tripla altezza chiuso da un lucernario che illumina l’intero ambiente. Al secondo piano, invece, troviamo la Sala delle Assemblee che è interamente rivestita di marmi pregiati.

L’orario d’apertura dei palazzi è previsto dalle ore 10,00 alle ore 19,00.

Consideriamo questo evento un’opportunità per conoscere e valorizzare la nostra cultura.

Per informazioni visita il sito ufficiale dell’Associazione Bancaria Italiana

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più