A Napoli est i licei cooperano contro il vandalismo

Vandalismo

Il mese di ottobre per le scuole di Napoli est si era aperto con una serie di inspiegabili atti vandalici. Con pretesti di ogni tipo molti degli studenti hanno commesso azioni alquanto discutibili. Basti pensare che il Liceo Polispecialistico Piero Calamandrei, sito in Ponticelli è stato chiuso per una decina di giorni a causa di un enorme sversamento di creolina, o una sostanza tossica simile. Più o meno contemporaneamente anche l’ ITIS Marie Curie, sito a Via Argine, ed altri istituti superiori nelle vicinanze sono stati vittime di simili situazioni, oltre alle successive pseudo occupazioni, durate fortunatamente poco.

A causa di questi atti i dirigenti scolastici Patrizia Scognamiglio, Costantina Romeo, Maria Filippone e Angelo De Riggi hanno firmato un atto con la quale si impegnano, nonostante la difficile situazione economica che affligge la scuola pubblica italiana, a cercare di impedire in tutti i modi il ripetersi di atti del genere.

Effettivamente da lì a poco ci sono stati una serie di controlli più serrati. Ronde notturne delle forze dell’ordine  e controlli interni da parte del dirigente scolastico e dei suoi collaboratori hanno fin ora reso gli istituti luoghi più tranquilli.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più