Un “mestiere” napoletano poco conosciuto: l’ “Aggiusta bambini”

Aggiusta bambini

Chi di voi ha mai sentito parlare di “Aggiusta Bambini“? No, non si tratta né di artigiani che riparavano bambole e né di un personaggio di un film horror, ma di un vero e proprio mestiere napoletano.

Le Aggiusta bambini erano delle donne che sfruttavano l’ignoranza e l’ingenuità dei ceti più poveri e dopo aver assistito ad un parto proponevano di “aggiustare” il bambino appena nato, da alcuni difetti e malformazioni. In realtà queste anomalie non erano altro che imperfezioni causati dai traumi e dagli sforzi subiti durante il parto, in quanto tutti i neonati danno l’impressione di avere difetti morfologici, accentuati dalla loro pelle molto elastica, ma è necessario far trascorrere qualche giorno per far tornare tutto nella norma.

Ma queste donne come facevano ad aggiustare i neonati? Non facevano altro che convincere le madri di esser in grado di eliminare questi difetti, portandoseli a casa e aspettando il tempo necessario affinché la pelle si distendesse e che i segni del parto sparissero. Tutto questo, ovviamente, in cambio di un compenso.

Oggi il mestiere non è molto conosciuto e neanche gli anziani ne hanno memoria, quindi è probabile che si tratti di un’attività molto antica, antecedente almeno il XIX secolo. Ma di rilevante resta il fatto che questo mestiere non fa altro che denotare l’ingegno e la creatività che contraddistingue i napoletani fin dalle origini.

E voi lo conoscete questo mestiere? Se ne sapete di più non esitate a fornirci preziosi dettagli!

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più